fbpx

Come evitare il sovrallenamento?

Cos'è il sovrallenamento?

Avete mai sentito parlare di sovrallenamento? Conosce i rischi?

È un fenomeno che riguarda sia gli atleti di alto livello che quelli amatoriali. Si verifica quando la durata, la ripetizione e l'intensità delle sessioni di allenamento sono troppo grandi e i muscoli sovraccaricati non possono più riprodurre gli sforzi. Si verifica soprattutto quando le fasi di recupero non sono sufficienti per permettere al nostro corpo di ricostituire le sue riserve energetiche.

Le cause

Diverse cause possono combinarsi.

- Un carico di allenamento eccessivo o un aumento troppo rapido del tipo di allenamento (carico e intensità);

- Poca diversità nel contenuto delle formazioni;

- Recupero insufficiente, che impedisce ai muscoli e alle articolazioni di ricostituirsi e rigenerarsi;

- errori nutrizionali: una dieta povera che non permette la corretta ricostituzione delle scorte di glicogeno;

- Troppo stress (dalla vita quotidiana), che non permette al corpo di recuperare correttamente.

Sintomi.

Oltre al calo delle prestazioni e all'aumento della fatica, i sintomi del sovrallenamento variano da atleta ad atleta e da disciplina a disciplina. I sintomi principali sono :

- Fatica estrema

- Un calo di prestazioni

- Dolori e lesioni muscolari o articolari ripetute

- Disturbi del sonno (difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni, ipersonnia)

- Disturbi dell'appetito (carenze, disidratazione, mancanza di apporto energetico)

- Un cambiamento di umore: irritabilità, aggressività

- Mancanza di motivazione durante le sessioni: perdita di concentrazione, spossatezza. 

Come evitarlo?

Per prevenire il sovrallenamento, l'atleta deve soprattutto ascoltare il suo corpo ed essere attento ai segnali di avvertimento elencati sopra.

Siate anche consapevoli che col tempo le vostre capacità cambieranno, in un modo o nell'altro. Fatti accompagnare da un allenatore e da un medico sportivo, per :

- conoscere le proprie capacità e fissare obiettivi personalizzati in un dato momento o in un programma;

- padroneggiare i carichi di allenamento tenendo conto dei volumi e delle intensità di allenamento;

- ottimizzare il recupero: creando una routine adeguata, come l'automassaggio dopo l'esercizio con l'olio universale Elemat;

- avere un'eccellente idratazione e una dieta equilibrata.

Per evitare il sovrallenamento, ascolta sempre il tuo corpo. Ti parla. Ma bisogna saperlo ascoltare bene. Il tuo cervello è pigro e ti manderà un messaggio di scoraggiamento. Questo è normale! Ma ascoltate di più le vostre articolazioni e i vostri muscoli, vi daranno i segnali giusti.

Justine & Mat

Seguiteci su Instagram e Facebook.